FIRES LINE in-line hob
Binova 2002

Fires Line, definisce un nuovo standard per gli elettrodomestici da incasso.

design Paolo Nava + Fabio Casiraghi

Fires Line, il rivoluzionario piano cottura in linea brevettato da Binova, definisce un nuovo standard per gli elettrodomestici da incasso prodotti fino a quel momento. Nato da un’idea semplice: mettere i fuochi lungo una stessa linea, un design concept prima osteggiato poi ripreso come trend trasversalmente da tutti i produttori mondiali.

Questa soluzione permette numerosi vantaggi funzionali: permette di migliorare la visibilità all’interno di pentole e tegami essendo i bruciatori posti in linea. Permette l’impiego anche su piani di lavoro di ridotta profondità, eliminando i rischi di irradiamento termico sugli schienali retrostanti il piano cottura e facilita le operazioni di pulizia della fascia di top retrostante. L’impiego su piani di lavoro ad isola e penisola, anche in profondità importante, permette l’accessibilità simmetrica su entrambi i lati del top. Se collocato in posizione arretrata rispetto al bordo anteriore permette la collocazione di accessori scorrevoli quali taglieri, bacinelle di servizio, poggia utensili, ecc. utili alla preparazione e cottura del cibo. Inoltre, la sua collocazione arretrata rispetto al bordo anteriore aumenta la sicurezza nei confronti dei bambini, rende remoto il verificarsi di incidenti domestici quali il ribaltamento di pentole bollenti, mantenendo comunque l’accessibilità funzionale del piano cottura.

L’incasso a filo top consente la perfetta integrazione al piano di lavoro e il trattamento di sigillatura Binova, garantisce la tenuta stagna contro le infiltrazioni e le variazioni dimensionali dovute all’escursione termica implicita alla sua funzione. L’innovativa profondità del piano cottura migliora l’efficienza della cappa d’aspirazione grazie al ridotto rischio di perdita dei fumi di cottura.

Modello selezionato dall’ADI (Associazione per il Disegno Industriale) per il Compasso d’Oro 2003 e nuovamente segnalato alla XX edizione Compasso d’Oro 2004.