LEVEL 2
KitchenAid 2007

sistema elettrodomestici
da incasso domino

design Paolo Nava + Fabio Casiraghi

 Sistema modulare (domino) ad incasso nelle versioni in appoggio, a filo e saldato (definire versioni) con diverse funzioni cottura accostabili e combinabili liberamente, tra cui: gas, vetroceramica ad induzione, piastra Teppan Yaki, piastra grill elettrico, friggitrice, vaporiera/bagno maria. Il sistema di cotture (denominato “LevelTwo”) si caratterizza con una serie di moduli di grande formato, L. 38 cm. x P. 52 cm, di target professionale ad invaso incassato al livello del top cucina, contenente i diversi componenti necessari al funzionamento delle varie tipologie di cottura, e da un secondo livello (h. 25 mm. circa dal top) di allineamento complanare di tutte le superfici operative dei singoli moduli, tale da definire una continuità orizzontale. Le superfici così allineate consentono uno scivolamento orizzontale in piena libertà, oltre a rendere l’insieme dei moduli percepiti come un unico piano cottura integrato.

Dalle due dimensioni del foglio di carta senza apparente spessore, che sollevandosi definisce un volume tridimensionale percepibile ma al contempo sospeso a mezz’aria, nasce l’idea di una superficie in apparente levitazione sul piano cucina,
in grado di offrire molteplici funzioni e strumenti per cucinare.
Una superficie sospesa a mezz’aria…

Le superfici di lavoro sono concepite per accentuare la continuità anche per l’uso dei materiali utilizzati, delle loro finiture superficiali e la tecnologia di lavorazione dominante impiegata (taglio laser/water-jet), privilegiando dove possibile l’integrità del piano d’appoggio. Le operazioni di pulizia e manutenzione dei singoli moduli, sono agevolate dalla ribaltabilità delle piastre superficiali su cerniera aperta (rotazione/separazione), tali da consentire l’accesso totale agli invasi sottostanti. I comandi a manopola sono posti tra le due superfici parallele dell’invaso e del livello operativo, liberando sia visivamente che operativamente ulteriore superficie di lavoro, i controlli touch hanno un’interfaccia direttamente controllabile sulle superfici operative, per un controllo preciso e intuibile.

Il sistema così caratterizzato è per sua natura aperto all’implementazione di moduli secondari o accessori quali ad esempio: modulo/i aspirazione da piano nelle versioni a filo o estraibile, modulo per il mantenimento della temperatura di consumo (scalda/raffredda vivande) anche estraibile (servizio al tavolo), modulo bilancia, modulo tagliere, modulo scolatura liquidi e distribuzione acqua (lavello con griglia), modulo porta bottiglie e/o spezie a scomparsa.